Araucania: 27 gennaio / la cerimonia Mapuche sotto la pioggia

Villaricca, 27 gennaio 2016

Se ieri già avevo un inizio di mal di schiena, stamattina mi sveglio e son preoccupato di bloccarmi e quando mi capita significa a letto per giorni. I sintomi sono inequivocabili e la reazione pure: già mi muovo con più circospezione e disassato. Quelle botte di ieri hanno avuto effetto e stamani piove a scrosci violenti e siamo nella brume. La giornata prevede l’inaugurazione della fiera Walum alle 8:30, poi riunioni e visite per il resto della giornata! Ci bagneremo di sicuro e ci vestiamo di conseguenza con la giacca impermeabile portata apposta per il clima ostile di  Puerto Eden. Risaliamo sulla cmaioneta e ritorniamo dalle parti di Currarehue dove andiamo a prendere il Lonko locale per portarlo alla cerimonia! Alla fiera alle 8:30 siamo ancora in qualche decina. Piove meno violentemente di stamattina ma siamo ancora in modo costante. Ci ritroviamo nella Ruka che è ovale con due ingressi est-ovest e un foro al centro tetto dove esce il fumo  d’un bel fuoco  di tronconi allestito per terra. Attorno al fuoco 4 panche ospitano circa 10 persone cadauna, il resto (noi compresi) sta nei letti addossati alle pareti. La cerimonia sarà tenuta da 3 Lonko, tra cui il Lonko Romero, quello che minaccia di bloccare la via per l’Argentina. Appena fuori dall’ingresso orientale un notophagus è stato addobbato alla base con alcune cesta ed offerte simboliche: acqua, choclo (mais), carote.

27 gennaio feria walum.jpg
Feria Walum

I 3 Lonko e la Machi chiamano tutti fuori e ci disponiamo in piedi in semicerchio dietro di loro così che la seconda fila è di donne e la terza di uomini. Non mancano corni, trombe e flauti, né manca il tamburo. I partecipanti mapuches vestono tutti il poncho di lana, alcuni uomini hanno il cappello di feltro (non i Lonko che portano solo una striscia di lana introno al capo), le donne più anziane hanno un foulard, le altre a capo scoperto. Ci bagnamo come orsi mentre i Lonko recitano le nenie, il chè dura circa 40 minuti. Quest’anno la fiera è dedicata all’acqua ed essa non disdegna di manifestarsi. Il tema è importante perché si parla insistentemente di invasi idroelettrici, ed è un tema dibattuto. A fine cerimonia tutti si radunano nella ruka intorno al fuoco, vengono portati vassoi di legno con panzanelline e fettine di carne, passano bevande varie ed è il momento conviviale, poi seguono i ringraziamenti. C’è una  delegazione di Atacamegni, estremo nord del Cile, che ringrazia e prende commiato.

27 genaio feria Walum
Feria Walum

Io sono ormai tutto dolorante e la prosepttiva di venire spostato in camioneta tutto il giorno da una riunione all’altra mi spaventa in quanto mi aspettano altri due giorni di sobbalzi per sterrate per essere a Tortel il 31 e ci devo arrivare intero. Perciò decido di tornarmene a casa da solo, vale a dire in autobus.  Romà mi accompagna alla fermata, per fortuna c’è un casotto dove aspettare. Entro 10 minuti passa il bus per Pucon, un 24 posti antico ma dignitoso che non stonerebbe nella Torino degli anni ’70. Circa 1,20 € per 30 km tranquillo senza intoppi fino al terminal e subito c’è la coincidenza per Villaricca, altri 21 km a poco più di 1 euro. Gli autobus qui funzionano e son a buon mercato. Se di Pucon non vedo nulla, a Villaricca decido di camminare fino a casa, sono un paio di km lungo il lago. Ha smesso di piovere e c’è un sacco di gente in giro, siamo in pieno vacanza estiva in un centro turistico con attività al lago o in montagna per tutta la famiglia… è pieno. In un negozietto compro 3 empanadas e a piedi raggiungo la casa di Romà dove accendo pure la stufa e mi levo i vestiti bagnati. Qui finisce la prima parte del progetto, quella dedicata al progetto Araucania. Domani inizieremo il trasferimento al sud per il progetto Puerto Eden ed anche gli appunti che prenderò saranno in forma diversa da questo diario. Domani autobus da Villaricca a Puerto Mont e aereo per Coyhaque. Lasciamo l’Araucania, la terra dei vulcani e dei suoi fieri figli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...