Patagonia: 10 febbraio/ Bosco di Magellano

Caleta Tortel, 10 febbraio

Punto di partenza:  porto 09 feb Canal sin nombre 48°24,599’S; 73°54,178’W ore 06,10.

Punto d’arrivo: Caleta Tortel.

Distanza navigata:  km.

Traccia di rotta:  Canal sin nombre, Seno Horacio, canale ad Est dell’Isola Van Der Meulen, Canal Alsue, Canal Messier, Canal Somerset, Canal Sierra Alta, Estero Gonzales, Paso Cupeyo, Canal Martinez, Caleta Tortel.

 

Alle 6,10 leviamo l’ancora con 1018 mB e assenza di vento, mare liscio come l’olio: altra giornata eccezionale! Prua a NW attraverso stretti canali innominati le cui ripide pareti boscate non lasciano spazio a spiagge o approdi. E’ incredibile quanti pochi approdi ci siano su così tanti chilometri di costa! Alle 8 attraversiamo il Seno Horacio, a 48°20,985’S; 74°11,925W con begli isolotti. Sole e calma piatta, nient’altro si muove. Siamo proprio soli, per ore vaghiamo con barca e mente ai confini della realtà. Il capitano ci segnala la presenza d’un istmo che congiunge due penisole separate dall’Estero Nef. Pare ci siano solo poche centinaia di metri di terra ma per tornare a Tortel noi dovremo circumnavigare per 70 km. e ci metteremo 5 ore. Un’agenzia di trekking in kayak fa attraversare quest’istmo a piedi guadagnando un paio di giorni, quest’anno volevano venire a misurare e filmare… decidiamo d’andare a vedere e ci ancoriamo in una baietta a  48°15,481’S; 74°12,767’W. La marea è bassa e l’acqua immobile. C’incamminiamo per una evidente traccia verso l’interno. Subito a destra troviamo le rovine d’un “rancho” e sotto un cespuglio un remo di legno. Continuando si sale di meno di 20 metri per scollettare su “turbal” ed entrare nel bosco umido.

10feb sentiero kayakisti.jpg
Sentiero kayakisti

Qui è un vero sentierone nel pantano ed hanno messo legni e pali di traverso per trascinarvi sopra i kayak. In alcuni minuti sbuchiamo sulla “spiaggia” opposta, l’apice meridionale dell’Estero Nef. Siamo a 15,323’S e 12,870’W, il sentiero si sviluppa per 370 metri ed da richiesto 15 minuti di percorrenza. I primi 50 metri di mare sono pieni di legname spiaggiato misto a spazzatura di plastica tra cui molto cordame di pescherecci. E’ la prima volta che vediamo rifiuti in questi mari e sono tutti concentrati in fondo al fiordo da correnti e venti. Sarebbe un’occasione unica per raccoglierli tutti insieme! Alle 10,10 siamo di nuovo a bordo e riprendiamo la navigazione. Costeggiando ad Est l’isola V/d Meulen, entriamo nei canali Alsue e Messier, quello largo incrociato più volte. Siamo a 241 km da Puerto Edén, ne mancano ancora un centinaio e il nostro piccolo guscio a motore borbotta caparbio e solitario. Nonostante l’ambiente mantenga grossomodo le stesse caratteristiche per centinaia di miglia, offre sempre scorci diversi e mai monotoni. Così si passa dall’incredibile incrocio di canali frastagliati da isolotti del Paso Cupeyo agli slarghi dell’Estero Gonzales dove l’onda acquista forza ed il rollìo è fastidioso… e siamo con tempo buono! A sette nodi raggiungiamo Tortel col sole radente della sera affiancando le barche dei turisti che rientrano dalle escursioni all’Isla de los Muertos o al ghiacciaio Jorge Montt. Dopo 348 km gettiamo l’ancora alle 20,30 e salutati Capitan Rodrigo e Luis, torniamo da Valeria, la signora nel quartiere di Playa Ancha perchè è l’unica che ha posto.

10feb bosco magellanico costiero
Bosco magellanico

Perciò usciamo subito a cercarci una possibilità d’andarcene domani stesso. A pelo troviamo 2 posti sul bus per Cochrane.  In “albergo” c’è un gruppo di americani escursionisti attempatelli attrezzati da cacciatori tecnologici della giungla, che discutono in veranda sui purificatori d’acqua all’argento o alla porcellana… se c’è una cosa che in questo paese non manca è l’acqua bona ma stasera una birra ci sta proprio bene! Si conclude così la seconda parte del viaggio: adesso e fino al primo marzo che prendiamo il gruppo Italiano di Viaggi Solidali a El Calafate, siamo in vacanza che dedicheremo alla mitica Estancia Carmela e a quella parte del Campo de Hielo Sur di cui essa è la chiave d’accesso.

10feb luci patagoniche.jpg
Luci patagoniche
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...